Piani di messa in sicurezza e interventi urgenti


Cosa fa la Regione

La Regione adotta piani di interventi urgenti per mettere in sicurezza i territori colpiti da eventi calamitosi e realizzare lavori su sponde, argini e versanti franosi, ripristinare le infrastrutture pubbliche e private danneggiate, salvaguardare la costa dall’erosione. In Emilia-Romagna dal 1994 sono stati attuati 122 piani regionali di interventi di messa in sicurezza - a fronte di 40 dichiarazioni di stato di emergenza nazionale - con  oltre 4 mila interventi realizzati. 

Le  porte Vinciane a cesenatico

In situazioni di crisi e di emergenza,  possono rendersi necessari interventi urgenti per realizzare opere a salvaguardia del territorio, acquisire in via d’urgenza beni e servizi per assicurare la prima assistenza alla popolazione e favorire il ritorno a normali condizioni di vita. In questi casi il Direttore dell’Agenzia può autorizzare un concorso finanziario ai sensi dell'art. 10 della L. R. 1/2005 in materia di protezione civile.

  • Speciali emergenze su alcuni eventi calamitosi di rilievo nazionale, dal sisma in Abruzzo del 2009 a quello in Italia centrale del 2016
Azioni sul documento
Pubblicato il 25/03/2014 12:05 — ultima modifica 25/07/2017 15:11

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali